Sabato 25 Febbraio

PRENOTA SUBITO 21:00 - Teatro Fassino di Avigliana
Via IV novembre, 19, 10051 Avigliana TO

Il settimo giorno lui si riposò, io no

Letteratura



Dettagli evento

Ingresso

Il settimo giorno lui si riposò, io no
Uno show di e con Enrica Tesio e Andrea Mirò

Sabato 25 febbraio 2023, Ore 21.00
Teatro Fassino di Avigliana, Via IV novembre, 19, 10051 Avigliana TO

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti

Descrizione

Il settimo giorno lui si riposò, io no

Uno show di e con Enrica Tesio e Andrea Mirò

Siamo tutti vittime di una stanchezza pressoché cronica. O crediamo di esserlo.Non molti anni fa perfino il Papa decise di mollare, perché troppo stanco. Nessuno di noi, invece, può dimettersi dalle proprie quotidiane stanchezze. È il punto di partenza dell’esplorazione che Enrica Tesio, blogger e autrice, compie inTutta la stanchezza del mondo(Bompiani, 2022), ironico diario privato di fatiche collettive: la fatica delle madri, quella da social, la stanchezza della burocrazia, del diventare adulti, perfino la stanchezza della bellezza.

 Dalla pagina al palcoscenico il salto è breve, e obbligato.Perché noi siamo il popolo del multitasking che diventa “multistanching”. Siamo quelli che scorrono le pagine dei social per misurare le vite degli altri, quelli che riempiono di impegni i figli per paura di non stimolarli abbastanza, quelli che la sera si portano il computer in camera da letto per guardare una serie e intanto rispondere all’ultima mail. Quelli che, per riposarsi, si devono concentrare. Il settimo giorno lui si riposò, io no non è soltanto uno spettacolo: “è una seduta di autoaiuto, un monologo sulla vita di una donna come tante, ma con occhiaie uniche nel suo genere!”.

 A fare da contrappunto alle parole argute e piene di humour di Enrica Tesio sono le musiche eseguite dal vivo da Andrea Mirò: una selezione di canzoni originali e brani di grandi autori in cui la visione slow della vita si interseca, e si contrappone, alla frenesia dei tempi moderni esprimendo una prospettiva totalmente diversa, avulsa, distante e, probabilmente, salvifica. Da Rino Gaetano a Giorgio Gaber, da Enzo Del Re a Niccolò Fabi, fino a Lucio Dalla passando attraverso i brani della stessa cantautrice astigiana: una trama fatta di sonorità raffinate e suggestioni poetiche per celebrare, in musica, un elogio alla lentezza.

Il racconto, a due voci, di due donne straordinariamente talentuose per uno spaccato, attualissimo e incredibilmente ironico, del nostro tempo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Produzione

Enrica Tesio, blogger e scrittrice torinese, ha tre figli, due gatti, un amore e un mutuo. Laureata in Lettere con indirizzo cinematografico, è copywriter da quando aveva vent’anni. Nel 2015pubblicaper MondadoriLa verità, vi spiego, sull’amore, dal quale è stato tratto un film per la regia di Max Croci, con Ambra Angiolini protagonista.

Nel 2017 esce per Bompiani Dodici ricordi e un segreto. Nel 2019 pubblicaper Giunti la raccolta di poesie Filastorta d’amore. Rime fragili per donne resistenti, che è diventata uno spettacolo teatrale.

Scrive per “Marie Claire” e ha tenuto diverse rubriche per “Repubblica” e “Donna Moderna”.

 

Andrea Mirò è un’artista eclettica, come pochissimi altri in Italia.

Polistrumentista, autrice, produttrice, cantante e direttore d’orchestra, ha alternato la carriera da solista (otto i dischi all’attivo, molti i riconoscimenti dalla critica di settore) a numerose collaborazioni (Eugenio Finardi, Mango, Roberto Vecchioni, Ron,Enrico Ruggeri fra gli altri).

Un articolato percorso che si declina non soltanto nella musica ma anche nel teatro:da La Belle Equipe (viaggio nella canzone d’autore francese) al Jesus Christ Superstardi Massimo Romeo Piparo, dal concerto multimediale Three Mile Islandal ruolo di Maestro Concertatore della Notte della Taranta, fino alla sua recente versione di Far finta di essere sani di Gaber.

 

Artisti


Enrica Tesio

Scrittrice

Prenotazione

Per questo evento sono ancora disponibili 292 posti.

FAQ Prenotazione

Voglio modificare o cancellare la mia prenotazione. Come fare? 

Sarà possibile modificare o cancellare la prenotazione tramite il link ricevuto nella mail di conferma dopo la prenotazione.

Voglio assistere a uno spettacolo a pagamento. Come fare?

È consigliato acquistare il biglietto online seguendo le istruzioni sul nostro sito.
In alternativa, il biglietto si può acquistare in cassa dopo aver effettuato una prenotazione compilando il modulo sul sito.
Attenzione: Alcuni spettacoli sono disponibili soltanto tramite prevendite.

Quali metodi di pagamento sono accettati in biglietteria?

In cassa sono accettati i pagamenti in contante, con il bancomat o tramite l'app Satispay.

Posso portare il mio cane a uno spettacolo?

I cani non sono ammessi agli spettacoli, anche se di piccole dimensioni.

Dove si svolgerà lo spettacolo?

L’indirizzo e la localizzazione precisa si trovano sulla pagina del sito dedicata all’evento e sui social media.

Cosa succede in caso di pioggia per un evento all’aperto?

In caso di rinvio causa maltempo o in caso di cambio sede, gli spettatori sono informati tramite i nostri social media, la mail usata durante la prenotazione, e il nostro sito.

Voglio portare un bambino a un evento a pagamento. Come funziona?

Gli spettacoli sono gratuiti per le persone sotto i 12 anni, a esclusione degli spettacoli per famiglie che spesso propongono una tariffa ridotta per tutti.

Sono una persona di più di 65 anni e vorrei assistere a un evento a pagamento. Come fare?

Il biglietto ridotto si potrà acquistare direttamente in biglietteria la sera dello spettacolo, dopo avere effettuato una prenotazione compilando il modulo sul sito.

FAQ Green Pass

Il Green Pass è obbligatorio per accedere all’area degli eventi? 

No, dal 1° maggio 2022 il Green Pass non è più necessario per accedere all’area dell’evento. Resta l'obbligo della mascherina modello FFP2.

Hai altre domande?





Evento precedente

Storie di Natale

Book Immersion torna con un omaggio natalizio al proprio pubblico. Insieme due artisti straordinari. Da una parte Alessandro Barbaglia, che racconterà nuove storie. Di Natale, certo, ma non sol...