Storie da taschino


Descrizione

Storie da taschino

Tutte le storie dicono di essere vere, ma queste sono più sincere: quelle raccontate da Alessandro Barbaglia sono storie vere al 97%. E il resto? Il resto è meraviglia.

Dopo i romanzi editi da Mondadori “La Locanda dell’Ultima Solitudine” e “L’Atlante dell’Invisibile” Alessandro Barbaglia realizza un progetto di ludo letture basato su un principio semplicissimo: io ti racconto una storia vera, quello che sentirai è realmente accaduto eccezion fatta per un pezzettino... saprai capire quale?
Leggio e testi, voce e gesti, il narratore porta con sé l’ascoltatore nelle pieghe più imprevedibili della realtà per recuperare un succo al sapore di incredibile e scoprire che, alla fine, lo stupore è il vero ingrediente segreto della realtà.

E allora che fine ha fatto il cervello di Einstein? E’ vero che i poeti non vanno sulla luna? Cosa è successo all’uomo che avrebbe potuto cambiare al mondo? Davvero nel 1992 88mila paperelle di plastica da bagnetto sono state smarrite nell’oceano Pacifico? E dove sono finite? E davvero c’è stato un mago capace di sparire davvero?
E la più grande balena della svizzera tedesca, come ci è arrivata lassù?

Quindici storie da ascoltare dal vivo a teatro, nei festival o nelle rassegne di teatro di narrazione oppure gratuitamente ovunque accedendo alla piattaforma di podcast pocketstories.it
Allora mettervi comodi a teatro, o anche scomodi, magari in macchina o su un treno, con la voglia di accendere nella vostra immaginazione il cinema privato che solo voi potete vedere.


Ospiti
Alessandro Barbaglia

Alessandro Barbaglia, Scrittore





Evento precedente

Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico

STORIA DI UN GATTO E DEL TOPO CHE DIVENTÒ SUO AMICO   di Luis Sepúlveda ISABELLA RAGONESE, voce narrante Maestro Giorgio Mirto e quintetto d'archi: Benedetta Fabbri e Giu...

Evento successivo

Nella Balena

Nella balena Il reading Ma chi ha parcheggiato una balena da 22 metri nel centro di Torino? E come ci è arrivata – UNA BALENA – a Torino? Di più: dove abita il vostro stu...