Sabato 08 Maggio

Teatro


Performance

Non tutto il male viene per nuocere, ma questo sì

Non tutto il male viene per nuocere, ma questo sì
di e con Giulia Pont
regia di Carla Carucci

Con il sostegno di Tangram Teatro Torino, Santibriganti Teatro, Teatranzartedrama, Crack24

Auditorium Franca Rame, Via Gorizia 51, Rivalta di Torino

Sabato 8 maggio 2021, ore 18.30
Ingresso 5 euro
Prenotazione obbligatoria a info@borgatedalvivo.it o compilando il form in questa sezione

Se la farmacia sotto casa ha creato una raccolta punti apposta per te… Se sognavi il successo e invece ti conosce solo il tuo panettiere... Se senti una voce che ti sussurra che tutto andrà male… questo è lo spettacolo per te!

Non tutto il male viene per nuocere, ma questo sì racconta la storia di una ragazza nata "per miracolo" e, dunque, con molte aspettative sulla vita. Di fronte a lei, però, una realtà diversa da quella immaginata: una famiglia nevrotica, una carriera che è solo e sempre gavetta, una relazione amorosa senza amore ma con tanta stima, una malattia imbarazzante e una vocina interiore che tenta continuamente di sabotarla...
Un monologo ironico che cura l'anima con una risata e un finale sorprendente!



Giulia Pont attrice comica, autrice e appassionata lettrice di bugiardini. Dopo tanti anni e soldi spesi in sedute di psicoterapia decide di passare al teatro, e scopre che effettivamente è meglio.
Ansia e sfiga sono le sue muse ispitiratrici. Sogna il Brasile ma vive a Torino (che non ha la Foresta Amazzonica ma comunque la Colletta non è male). I suoi spettacoli sono: "Ti lascio perché ho finito l’ossitocina”, vincitore del Festival Monologhi Uno di Firenze 2012, "Effetti indesiderati anche gravi" selezionato dal Teatro Stabile di Torino per la rassegna Il cielo su Torino e il nuovissimo "Non tutto il male viene per nuocere, ma questo sì". Per questi titoli lunghi, i grafici la odiano.
Carla Carucci autrice, attrice comica e regista. Giunta dalle lontane Puglie, non con la valigia di cartone ma con un trolley perché è decisamente più comodo, amerebbe lusso e comodità, ma la carriera d’artista la costringe a una vita di stenti o quasi. Soffre di dipendenza da serie tv da cui nasce la sua ultima creazione “Ancora una e poi spengo - Storia Semiseria di un Ossessione Seriale”. Il suo cavallo di battaglia è lo spettacolo “Ragazza seria
conoscerebbe uomo solo max 70 enne”, spettacolo tragicomico sull’amore dove però la disperazione ha un limite, ed è 70. Ama il teatro, legge fumetti e frigge all’ occorrenza.


Per approfondire:
- "Non tutto il male viene per nuocere, ma questo sì": il trailer

 



Prenotazione

Per questo evento sono ancora disponibili 35 posti.