Sabato 28 Novembre

Musica


Performance

Io non perdono e tocco. Omaggio a Francesco Guccini

Io non perdono e tocco. Omaggio a Francesco Guccini
di e con Federico Sirianni

Auditorium Franca Rame, Via Gorizia 51, Rivalta di Torino

Inizio spettacolo ore 21.00
Biglietti: intero 10 euro, ridotto 8 euro per residenti, over 60 e under 25
Prenotazioni al form sottostante o scrivendo a info@borgatedalvivo.it

 

Francesco Guccini ha compiuto da poco 80 anni, anni che hanno attraversato la storia del Paese, dal dopoguerra al boom, dal sessantotto agli anni di piombo, dalla seconda repubblica a questi tempi contraddittori e decadenti.

Le canzoni di Guccini sono state la colonna sonora di questi anni, hanno raccontato la politica e il personale, il privato e il sociale: stilettate nei confronti dei potenti, dell’ingiustizia, dei soprusi; stilettate per smascherare e deridere gli ipocriti, i benpensanti, i farisei; ma anche dolcissime parole d’amore per narrare sentimenti e malinconie; e ancora altre parole per raccontare esseri umani imperfetti e dolenti, soli ed emarginati.

Federico Sirianni, pluripremiato cantautore genovese (ospite al Premio Tenco nel 1993, Premio della Critica al Festival Musicultura, Premio Bindi, Premio Lunezia Doc, Menzione Speciale del Club Tenco per Musica contro le mafie, etc.) dopo aver raccontato in maniera profondamente personale artisti come Fabrizio De André e Giorgio Gaber, porta in scena uno spettacolo dedicato a Francesco Guccini, uno spettacolo totalmente condiviso con il pubblico presente, in cui non esiste la famosa quarta parete, ma solo una grande festa popolare in cui artista e pubblico cantano praticamente insieme.

In scena con Sirianni, il fisarmonicista torinese Matteo Castellan.

Lo spettacolo prevede, quando possibile, la presenza come ospite speciale, di Juan Carlos Flaco Biondini, lo storico chitarrista che ha accompagnato Guccini nei suoi concerti per oltre 40 anni e che, nel corso della serata, oltre a impreziosire le canzoni con le sue corde, racconta alcuni aneddoti del suo vissuto con il Maestrone.

 



Prenotazione

Per questo evento sono ancora disponibili 96 posti.