Venerdì 18 Gennaio

Serale


Performance

PoebusKartell

Produzione ServoMuto Teatro
Soggetto e regia Michele Segreto
Assistente alla regia Ettore Oldi
Di e con Gabriele Genovese, Giancarlo Latìna, Michele Mariniello, Marco Rizzo, Matteo Vignati, Alfonso de Vreese
Disegno luci Iro Suraci
Movimenti scenici Sara Drago, Roberta di Matteo
Musiche originali da Kurt Weill e Hanns Eisler
Arrangiamento brani Fabio Roveroni, Matteo Vignati
Si ringraziano Angela Dematté e Paolo Faroni, ERT – Emilia Romagna
Teatro Fondazione/Arena del Sole per la residenza artistica di Villa Pini,
E Compagnia Lumen, progetti, arti, teatro

Premio Scintille 2016
Vincitore Bando di Residenza Villa Pini/ERT – Emilia Romagna Teatro Fondazione
Finalista In-Box –  Rete di Sostegno al Teatro Emergente Italiano 2018

Nel dicembre del 1924 a Ginevra i principali produttori di bulbi a incandescenza di mezzo mondo si riuniscono segretamente per spartirsi il controllo della produzione e della vendita di lampadine. Oltre a uniformare gli standard produttivi, stabiliscono di ridurre la vita utile delle lampadine da 2500 a 1000 ore per garantirsi un continuo e frequente bisogno, da parte del consumatore, di acquistare nuove lampade. Decidono di produrre lampadine peggiori, per produrne di più. L’accordo prende il nome di PhoebusKartell, o Cartello Phoebus. Nel dicembre del 1924 nasce il primo cartello economico su scala globale e viene messo a punto il fenomeno economico noto come obsolescenza programmata.
Noi non eravamo presenti.
Non sappiamo cosa si siano detti.
Questa non è la loro storia.


Prenotazione