Lunedì 29 Luglio

Servizio Navetta Bici Elettriche per sabato 3 agosto a Oulx

Cambia il clima, cambia la montagna

Per l'appuntamento di sabato 3 agosto a Oulx (TO), Borgata Vazon, presso il Rifugio "La Chardouse", con Luca Mercalli, sarà possibile prenotare un servizio navetta di biciclette elettriche.

SERVIZIO E-BIKE SHUTTLE organizzato da Fabio De Crignis di Intersport (all'interno del CRAI Le Baite di Oulx), che farà da accompagnatore
COSTO 30 € + APERICENA OCCITANA 10 €

- Pubblico a cui è destinato il servizio: sportivi di qualsiasi età

- Appuntamento ore 14:00 nel negozio di Intersport a Le Baite

- Partenza ore 14:30 da Le Baite in e-bike (modelli di ultima generazione 2019 - HUSQVARNA, CUBE)

- Arrivo previsto al Vazon alle ore 16:30 per l'incontro con Mercalli e Mantovani.

- Rientro a Le Baite previsto a fine convegno

- Apericena Occitana nel piazzale de Le Baite, Costo 10 euro (in caso di maltempo l’apericena si terrà all’interno):
Ghinefle
Torta alle Erbe di Montagna
Salumi locali
Formaggi locali
Ci saranno a parte anche i GOFRI dolci e salati di Virasolelhs

Per chi volesse acquistare l'apericena occitano può prenotarlo e pagarlo da Intersport o direttamente alle casse dell'ipermercato.

_______________________________________________________________________________________

Cambia il clima, cambia la montagna"
Il climatologo Luca Mercalli torna a Borgate dal vivo e a Borgata Vazon, Oulx (TO), sabato 3 agosto, a partire dalle 15.00, per un incontro sul tema "Cambia il clima, cambia la montagna". A dialogare con lui il giornalista Roberto Mantovani.

I cambiamenti climatici degli ultimi anni impongono una riflessione sulle modificazioni della montagna e della vita in vetta.

Il programma:
- ore 15.00: laboratori per bambini su clima e ambiente
- ore 16.00: speech corner su acque e ambiente in collaborazione con Smat, Acsel e Crai Le Baite
- ore 17.00: Incontro con Luca Mercalli e Roberto Mantovani

 

Venerdì 26 Luglio

Causa maltempo Lo Cascio al Teatro Incontro

CAUSA MALTEMPO

LO SPETTACOLO SI TIENE PRESSO

IL TEATRO INCONTRO DI PINEROLO, IN VIA CAPRILLI 31.

Grande appuntamento del Borgate dal vivo Festival 2019 sabato 27 luglio alle 21.00 a Pinerolo presso il Teatro incontro, in via Caprilli 31.
"Ogni ricordo un fiore" di e con Luigi Lo Cascio.

Biglietti in prevendita: http://www.ticket.it/dettaglio.php?id=557

Lo Cascio presenta il suo spettacolo, tratto dall'omonimo libro. Un’affascinante lettura di alcuni passi del libro interpretate in maniera sublime dal suo autore accompagnato da due musicisti: Nico Gori, (sassofono e clarinetto) e Massimo Morriconi al contrabbasso si alterneranno, conferendo allo spettacolo un’atmosfera singolare quanto coinvolgente.
La sua lettura denota una padronanza recitativa intensa e si intuisce subito la ragione per la quale ha vinto tanti premi, tra i quali il David di Donatello per la magistrale interpretazione dell’audace Peppino Impastato ne “I cento passi”, diretto da Marco Tullio Giordana che lo ha voluto fortemente per quel ruolo.

Evento in collaborazione con Aidastudio Firenze

Martedì 23 Luglio

Ambient-Azione. Laboratorio di creatività e riciclo teatrale

Nell'ambito della due giorni su clima e ambiente che Borgate dal vivo realizzerà a Oulx (TO) il 2 e 3 agosto 2019, sabato 3 agosto si terrà il laboratorio di creatività e riciclo teatrale per bambini "Ambient-Azione" realizzato da Le Sillabe per Acsel SpA.
Età consigliata: 5-10 anni.

AMBIENT-AZIONE
Laboratorio di creatività e riciclo teatrale


Per far fronte al cambiamento climatico è necessario modificare il nostro stile di vita nelle piccole abitudini, nei grandi errori, nelle disattenzioni. La possibilità di interagire con i bambini e di alimentare in essi abitudini virtuose attraverso il gioco è un’occasione preziosa che va utilizzata con cura.
“Non sei mai troppo piccolo per fare la differenza", dice Greta Thunberg, iconica rappresentante delle nuove generazioni.

Durante il nostro laboratorio sarà possibile, attraverso il racconto, la condivisione, il confronto e soprattutto il gioco affrontare tematiche difficili e importanti quali il riciclo, la raccolta differenziata, il riuso.
Si alterneranno giochi di movimento, giochi di interazione e momenti di ragionamento volti ad aumentare la consapevolezza dei partecipanti.
Per il laboratorio si utilizzeranno solo materiali di recupero e si lavorerà sull’incoraggiare la creatività dei bambini sottolineando l’importanza del riuso dei materiali.

I bambini saranno coinvolti da un animatore in un rapido brainstorming a tema raccolta differenziata e rifiuti per testare le loro competenze sull’argomento.
A disturbare l’attività irrompe un brutto personaggio che porta con sé un sacco pieno di immondizia all’interno del quale i materiali sono mescolati con noncuranza.
Pensando di non essere visto il nostro antieroe scarica tutto il sacco in un punto della stanza ( o del luogo deputato all’attività).
Saranno i bambini, insieme all’animatore, a differenziare i rifiuti con un gioco di velocità, una staffetta del riciclo a squadre durante la quale dovranno dividere i rifuti velocemente.
Con il risultato della staffetta, a sottolineare il fatto che una volta separati i materiali, che prima erano immondizia, possono diventare un tesoro prezioso, verranno fatti dei giochi.

VETRO - L’orchestra
Con barattoli di vetro riempiti di materiali vari si possono creare delle maracas che i bambini possono suonare insieme diretti da un direttore d’orchestra.

CARTA - La sfilata della carta
Utilizzando i vecchi giornali ogni squadra dovrà costruire un abito da far indossare ad un suo componente.

PLASTICA - Esercizi di immaginazione
Dai rifiuti di plastica ogni squadra dovrà creare un gioco, non un giocattolo da portare a casa, ma un gioco “giocabile”, con delle regole da condividere e giocare con gli altri.
I bambini a turno proveranno i giochi inventati dagli altri.

Alla fine delle attività i bambini verranno insigniti del titolo di riciclatori con il compito di aiutare gli adulti nel difficile, ma fondamentale compito di differenziare i rifiuti, di riusare e di non sprecare.

Per le attività verranno usati solo materiali di recupero puliti e sicuri.

Martedì 09 Luglio

Erri De Luca e Nives Meroi, 6 agosto a Valtournenche (AO)

Martedì 6 agosto 2019, in collaborazione con il Cervino CineMountain Festival, torniamo a Valtournenche (AO), per un grande appuntamento tra letteratura e montagna.

Lo scrittore Erri De Luca incontra l'alpinista Nives Meroi per una serata di dialogo su montagna, libri e storie, silenzio.

Appuntamento alle 21.00 presso la Sala Polivalente Cretaz - Centro Congressi di Valtournenche (AO), via Carrel 5/a.

Giovedì 04 Luglio

Biglietti esauriti per Giancarlo Giannini!


Lo spettacolo Se questo è un uomo. Con Giancarlo Giannini è SOLD OUT!
Grazie a tutti per l'affetto e la partecipazione.
#BdV19

Venerdì 21 Giugno

Lo spettacolo di Vinicio Marchioni spostato al Teatro Fassino

L'uomo che piantava gli alberi

CONSIDERATE LE AVVERSE PREVISIONI METEO, LO SPETTACOLO VIENE SPOSTATO AL TEATRO FASSINO DI AVIGLIANA, SEMPRE ALLE 21.00

Grazie a tutti!

Mercoledì 19 Giugno

Prenota qui gli spettacoli di Borgate dal vivo 2019

Puoi acquistare direttamente su questa pagina, accedendo ai link attivi, gli spettacoli teatrali e i concerti in programma al Borgate dal vivo Festival 2019.
La pagina Ticket.it con tutti gli spettacoli è accessibile cliccando qui

Di seguito le informazioni degli spettacoli a pagamento in calendario.

5 luglio 2019, ore 21.00, Teatro Fassino, Avigliana (TO) - Teatro
Giancarlo Giannini legge "Se questo è un uomo"
Violoncello: Elida Pali 

27 luglio 2019, ore 21.00, Area Spettacoli Corelli, Pinerolo (TO) - Teatro
Luigi Lo Cascio "Ogni ricordo un fiore"
Clarinetti e sassofoni: Nico Gori
Contrabbasso, basso elettrico: Massimo Moriconi

29 agosto 2019, ore 21.00, Arena di Venaus (TO) - Teatro
Marco Paolini "Filo-Filò"

30 agosto 2019, ore 21.00, Arena di Venaus (TO) - Musica
Nada in concerto

31 agosto 2019, ore 21.00, Arena di Venaus (TO) - Musica
Gio Evan in concerto

Lunedì 20 Maggio

Nada in concerto al Borgate dal vivo Festival

Borgate dal Vivo Festival 2019 chiuderà i battenti con un grande concerto finale.
Sul palco dell'Arena di Venaus (TO), in Borgata VIII dicembre, si esibirà Nada, in tour con il suo disco "È un momento difficile, tesoro" (Woodworm Label / distr. Artist First).
Evento realizzato in collaborazione con Scenario Montagna.

Biglietti a breve in prevendita.

Il nuovo lavoro discografico vede il ritorno alla produzione di John Parish (già produttore di PJ Harvey, Eels, Giant Sand, Afterhours ed altri), che torna al fianco di Nada dopo lo splendido lavoro fatto nell’album “Tutto l’amore che mi manca” (2004).

"Ho sempre provato attraverso i miei dischi e i miei libri a cercare di raccontare quello che sento e avverto, sia dentro che fuori di me. È esattamente da questa disposizione d’animo che è nato “È un momento difficile, tesoro”.
“È un momento difficile, tesoro”, un’espressione che esprime un malessere ma mi fa sorridere, è sicuramente appropriata a questo disco, al mio sentire, al mio chiedermi se con queste canzoni sono effettivamente riuscita a descrivere bene frammenti di vita e stati d’animo, tanto da riuscire a sintetizzare in un'unica idea le emozioni e i pensieri che in questo ultimo periodo mi hanno profondamente coinvolta.
“È un momento difficile, tesoro”, dieci canzoni nate negli abissi del mio nero profondo, per poi misteriosamente raggiungere i colori e la leggerezza del pensiero, finalmente libero di andare dove portano sentimento e ragione che si uniscono per diventare tutt’uno. Anema e core, avrebbe detto il mio grande amico Fausto Mesolella, a cui dedico le parole di questa opera" (Nada)

Venerdì 10 Maggio

Annullato da tempo lo spettacolo Uno Nessuno Centomila con Enrico Lo Verso

Ricordiamo ancora una volta a tutti che per gli impegni televisivi di Enrico Lo Verso non si terrà più lo spettacolo "Uno Nessuno Centomila" al Teatro Fassino di Avigliana (TO)
Grazie!

Martedì 07 Maggio

Borgate dal vivo al Salone del Libro di Torino

Anche quest'anno Borgate dal vivo sarà presente al Salone Internazionale del Libro di Torino dal 9 al 13 maggio, ospite dello Spazio Superfestival, al Padiglione 3.
Cinque giorni per incontrare autori, editori, amministratori, conoscere altri festival, incrociare esperienze.

Sarà anche l'occasione per lanciare ufficialmente la quarta edizione del "Borgate dal vivo Festival" (5 luglio-1° settembre in Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta, Lombardia) e raccontare l'evoluzione di un progetto che oggi incrocia letteratura, teatro, musica e appuntamenti culturali lungo tutto l'anno.

Succederà SABATO 11 MAGGIO 2019, ore 13.30, in SALA ARANCIO
Interverranno:
Alberto Milesi, direttore artistico e di produzione di Borgate dal vivo
Andrea Archinà, sindaco di Avigliana (TO)
Paolo De Marchis, sindaco di Oulx (TO)
Fabrizio Vespa, direttore artistico Forte di Exilles (TO)
Carlo Greppi, storico e scrittore
Modererà l'incontro Claudio PetronellaRadio Beckwith Evangelica

Martedì 30 Aprile

Alice nella Reggia delle meraviglie. Posti disponibili solo per le 16.30

ATTENZIONE!
Sono esauriti tutti i posti per gli spettacoli delle ore 15.00 e delle ore 16.30.
Grazie a tutti!

 

Spettacolo itinerante per bambini e famiglie nei giardini della Reggia di Venaria, a spasso con Alice e il Cappellaio matto, alla scoperta delle meraviglie dei giardini e dei personaggi della favola di Lewis Carroll.
Sono previsti due spettacoli:
- Ore 15.00
- Ore 16.30

Per accedere sarà necessario acquistare il propgio biglietto di ingresso ai giardini: http://lavenaria.it/it/visita/quanto-costa/reggia-giardini-castello-mandria
Costo: 6€
Ridotto (under 21): 3€
Minori di 6 anni: ingresso gratuito
Info e prenotazioni a: info@borgatedalvivo.it


I giardini della Reggia di Venaria diventano, per un giorno, il Paese delle Meraviglie. Bambini e famiglie saranno guidati alla scoperta dei giardini stessi, in uno spettacolo dal vivo che sarà al tempo stesso un racconto e una piccola caccia al tesoro. Due protagonisti, il Cappellaio Matto e, naturalmente, Alice, accoglieranno i visitatori. Da qui partirà la magia, lungo un percorso per ritrovare le ambientazioni della favola e vivere un racconto unico e immersivo. I bambini saranno parte attiva della caccia al tesoro. Saranno infatti chiamati a scoprire gli indizi per trovare la successiva tappa del gioco e quindi, del racconto. A sfondo di tutto, alcuni cartonati relativi ai personaggi della storia, da noi realizzati, saranno insieme alle meraviglie della Reggia e dei suoi giardini, scenografia dell’evento.

Ore 15 / 16.30 - Pergole del Patio dei Giardini
La Topografia - Incomincia il viaggio. Come accadde ad Alice, attraverso una bevanda, il the del Cappellaio, il pubblico viene guidato in una sorta di “dimensione parallela” in cui potranno vedere, nella “Reggia delle Meraviglie”, i personaggi della scena muoversi e vivere.

Ore 15.15 / 16.45 - Boschetto del Patio dei Giardini
Le carte - Qui facciamo la conoscenza delle creature presenti nel Regno. Ecco dunque le carte da gioco che si affannano per rimediare ai loro errori prima che se ne accorga la Regina, mentre un gatto molto strano sembra indicare tutte le vie da prendere e nessuna.

Ore 15.30 / 17.00 - Allea di terrazza
La porta - Arriva la Regina di Cuori e tutta la sua corte. Si dà il via a danze e giochi, condotti nel modo più folle e arbitrario che ci sia. E chi non è d’accordo… Via la testa!

Ore 15.45 / 17.15 – Terrazza della Regina
Il processo - Chi ha mangiato le tartine della Regina? Il (Fur) Fante di cuori! La parola ai giurati: egli è colpevole o innocente? Se il pubblico è stato attento agli indizi disseminati in giro, potrà avere la soluzione…

Le foto della giornata sono state scattate da Edoardo Pivi.

Martedì 23 Aprile

Giancarlo Giannini apre Borgate dal vivo 2019

Grande evento di apertura di Borgate dal Vivo Festival 2019. Giancarlo Giannini legge "Se questo è un uomo" sul palcoscenico del Teatro Fassino di Avigliana (TO). Musica dal vivo di Elida Pali.
Borgate dal vivo apre con un evento dedicato a Primo Levi, nel centenario della sua nascita, ad Avigliana, città dove ha vissuto e lavorato.

Evento in collaborazione con Aida Studio e Cabiria produzioni

Presto biglietti in prevendita.
info@borgatedalvivo.it

Lunedì 15 Aprile

Omega x Resistenza, Torino, 25 aprile 2019

Per il secondo anno consecutivo Borgate dal vivo gestirà l'Area Letteratura di Omega x Resistenza, la festa che RadioOhm dedica, da cinque anni, a Gianpaolo "Zampa" Carlino, fondatore e cuore pulsante della web radio e ai temi della Resistenza. Diversi gli appuntamenti del programma che si svolgerà a sPAZIO211 a Torino, in collaborazione con l'associazione Babelica:

- Lo zaino del partigiano. Un percorso che racconta la vita dei partigiani. Partendo dall'analisi di fotografie, canzoni e racconti, i bambini scopriranno la quotidianità delle truppe partigiane in città e in montagna in un gioco di immedesimazione e narrazione.
-
Prima della terza. Spazio con giochi educativi dove le volontarie dello sportello “Prima della terza” spiegano ai genitori come rendere il momento del gioco un momento di acquisizione di competenze spendibili a scuola.

- Scarp de' tenis. "Scarp dè tenis", giornale di strada mensile venduto da persone senza dimora o in difficoltà socio-economica, nato a Milano nel 1996 ed estesosi nel corso degli anni su tutto il territorio nazionale grazie al contributo di Caritas Italiana: a oggi il progetto conta 10 redazioni locali a Milano, Torino, Genova, Verona, Vicenza, Venezia, Rimini, Firenze, Napoli, Cagliari. Scarp” si distingue per la duplice finalità: dare possibilità e strumenti di reinserimento lavorativo e sociale a persone in difficoltà, che trattengono parte del ricavato delle vendite; sensibilizzare la cittadinanza alla solidarietà con persone socialmente escluse o in estrema difficoltà.

- Dialogo sui temi del libro “Mussolini ha fatto anche cose buone. Le idiozie che continuano a circolare sul fascismo” (Francesco Filippi, Bollati Boringhieri, 2019) con rappresentanti dell'Associazione Deina e Officine Corsare. (in attesa di conferma)

- Presentazione del libro "Matite sbriciolate. I militari italiani nei lager nazisti: un testimone, un album, una storia comune", di Antonella Bartolo Colaleo (Rubbettino, 2018).

Il bookshop sarà curato dalla Libreria Alicante.

Sabato 13 Aprile

Borgate dal vivo al Torino Fringe Festival

Borgate dal vivo è in costante movimento. Il nostro progetto "365" approda anche dalle parti del Torino Fringe Festival, con il quale realizziamo il progetto Narrazioni Live: quando la letteratura diventa arte performativa.
Due gli appuntamenti in programma: 
- 18 aprile, ore 20.30, Mac Bun, Torino: MA(gi)C BUN, con Stefano Cavanna;
- 12 maggio, ore 18.00, Galleria Umberto I, Torino: POCKET STORIES, con Alessandro Barbaglia

Mercoledì 13 Febbraio

Luca Mercalli presenta "Non c'è più tempo"

Venerdì 22 febbraio 2019 alle ore 20.45, presso il Centro Polivalente Palaconti, in via Walter Fontan 103 a Bussoleno (TO), Luca Mercalli presenta il suo ultimo libro, “Non c’è più tempo. Come reagire agli allarmi ambientali” (Einaudi editore, 2018). A dialogare con Mercalli sarà il guardiaparco Luca Giunti.
La serata rientra nella programmazione di Borgate dal Vivo che, da tutto il 2018, oltre al festival estivo, porta attività ed eventi di cultura e spettacolo durante tutto l’anno.

Il clima sarà uno dei temi di "Borgate dal Vivo festival 2019", che con Luca Mercalli realizzerà uno degli eventi principali, il 3 e 4 agosto a Oulx (TO): un festival nel festival in Borgata Vazon.
Mercalli è uno dei pochi “ospiti fissi” del festival, proprio per ribadire la vicinanza di Borgate dal Vivo a uno dei temi fondamentali per il futuro di tutti.

“Non c’è più tempo. Come reagire agli allarmi ambientali” (Einaudi editore, 2018)
Siamo un pezzo di natura, lo dice la scienza ecologica, e se la natura si degrada anche noi facciamo la stessa fine. Partiamo da dove posiamo i nostri piedi. Ogni secondo in Italia spariscono sotto cemento e asfalto 2 metri quadrati di suolo. Eppure il suolo è la nostra assicurazione sul futuro, per produrre cibo, per filtrare l’acqua, proteggerci dalle alluvioni, immagazzinare CO2. La sua perdita irreversibile è un grave danno per noi e per figli e nipoti. Tanto più in epoca di riscaldamento globale che, inducendo fenomeni meteorologici estremi – alluvioni, siccità, ritiro dei ghiacciai e aumento dei livelli marini – minaccia il benessere dei nostri figli e nipoti. Eppure ci sono molti modi per risparmiare energia evitando di aggravare l’inquinamento atmosferico o per non sprecare inutilmente le risorse naturali che scarseggiano mettendo a rischio il futuro. Mercalli lo dice e lo scrive da oltre vent’anni e propone qui un compendio di riflessioni, prendendo lezioni di metodo e di vita da Primo Levi.

Giovedì 27 Dicembre

La foresta di Borgate dal vivo

Da oggi esiste la foresta di Borgate dal vivo. Grazie a Treedom puoi piantare insieme a noi un albero e proteggere il pianeta con un piccolo gesto concreto. Puoi scegliere il tuo albero e seguire la crescita della nostra foresta!

(dal sito web di Treedom)
Treedom è l’unica piattaforma web al mondo che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo on line.
Dalla sua fondazione, avvenuta nel 2010 a Firenze, sono stati piantati più di 400.000 alberi in Africa, America Latina, Asia e Italia. Tutti gli alberi vengono piantati direttamente da contadini locali e contribuiscono a produrre benefici ambientali, sociali ed economici. Grazie a tale business model, Treedom fa parte dal 2014 delle Certified B Corporations, il network di imprese che si contraddistinguono per elevate performance ambientali e sociali.
Ogni albero di Treedom ha una pagina on line, viene geolocalizzato e fotografato, può essere custodito o regalato virtualmente a terzi. Grazie a queste caratteristiche, l’albero di Treedom coinvolge le persone ed è al tempo stesso uno strumento di comunicazione e marketing per aziende.

Mercoledì 19 Dicembre

Buone feste a tutti!

Auguriamo a tutti un sereno Natale e un nuovo anno di realizzazioni.
 

Borgate dal vivo continua a lavorare per un 2019

ricco di appuntamenti ed eventi per tutti.
 

Un abbraccio!

Mercoledì 05 Dicembre

Diritti alla Meta

La Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo compie 70 anni. In questi tempi, ma in particolare nelle ultime settimane, pare che si tenda a dimenticare l’importanza di questa Dichiarazione nata per tutelare i diritti di tutti. Rispettarla, rispettare i diritti degli altri, significa poter pretendere che siano rispettati i nostri.

Dopo il Festival delle Migrazioni, svoltosi il 1° dicembre scorso, Oulx (TO) ospita un’altra giornata, aperta a tutti, di grande importanza e attualità: Diritti alla Meta, per celebrare il 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Lunedì 10 dicembre, a partire dalle 9.15, in Sala Consiliare, Piazza Aldo Garambois 1, interverranno: 
Paolo De Marchis, sindaco di Oulx; 
Monica Cerutti, Assessore alle Pari Opportunità, Diritti Civili e Immigrazione della Regione Piemonte. 
Seguirà il dibattito, coordinato dal giornalista Michele Paolino con:
Valentina Pazè, docente Dipartimento di Culture, Politiche e Società Università di Torino; 
Carlotta Sami, portavoce UNHCR per il Sud Europa; 
Eugenio Alfano, responsabile coordinamento migranti e rifugiati di Amnesty International; 
Abdullahi Ahmed, rifugiato e testimone del tempo.

Martedì 27 Novembre

Festival delle Migrazioni. Oulx (TO), 1° dicembre 2018

Borgate dal vivo segue sempre con attenzione l'attualità. In particolar modo il tema, stringente, delle migrazioni, delle tante persone che attraversano, nello specifico, il territorio della Valle di Susa.
Questo è solo uno dei motivi che ci hanno convinto a collaborare al Festival delle Migrazioni. Siediti vicino a me, che si svolgerà a Oulx (TO) sabato 1° dicembre 2018 presso l'I.I.S.S. “Des Ambrois” (via Martin Luther King 10) con ingresso libero e gratuito.

Una giornata di dibattiti, incontri, workshop, aggregazione e concerti; una giornata per ragionare sul ruolo che la cultura può ricoprire per promuovere un immaginario diverso, per dare significato e pratica a parole come convivenza, comunità, cura, diritto alla vita, inclusione, amore, desiderio, sogno e visione di futuro. Temi affrontati a Oulx, dove l’attraversamento dei migranti dall’Italia alla Francia è quotidiano. 

Di seguito il denso programma della giornata.

ore 10.30 “Nazioni, uomini, donne e frontiere”, incontro tematico multidisciplinare con Barbara Debernardi (moderatrice); Gianfranco Crua (Carovane Migranti); Carlo Greppi (storico e scrittore); Vesna Scepanovic (giornalista e attivista culturale); Vincent Fauber (Sindaco di Briançon); Muna Khorzom (studentessa e attivista); Ruth Kiyidou (medico, Associazione Mosaico); Piero Gorza (antropologo); Fabrice Olivier Dubosc (etnoclinico e scrittore).

In parallelo: workshop di percussioni africane (ore 10.30) a cura di Magatte Djieng dell’Associazione Tamra e il corso di danze Rom (ore 11.30), a cura di Ivana Nikolic; due laboratori promossi per incentivare la conoscenza di culture differenti attraverso la musica e la danza.

ore 14.30 "Valle di Susa: i nostri modelli di accoglienza", dove si illustrano i progetti di micro accoglienza, inclusione, gestione delle emergenze; i diversi aspetti di un ormai quotidiano, portato avanti dalle amministrazioni in collaborazione con la Prefettura, con le associazioni e il Consorzio socio assistenziale CONISA. Amministratori e associazioni, dunque, illustreranno il lavoro fatto sul territorio in questi mesi.
Interverranno Alberto Milesi (Direttore Borgate dal vivo, moderatore); Monica Cerutti (Assessora regionale, Diritti e Immigrazione); Paolo De Marchis (Sindaco di Oulx); Francesco Avato (Sindaco di Bardonecchia); Paolo Narcisi (Rainbow for Africa); Don Luigi Chiampo (Talità Kum).

Accoglienza e tutela dei diritti umani sono concetti che non possono restare separati. L’incontro sarà anche l’occasione per illustrare e approfondire le diverse iniziative proposte in occasione del 70° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, lunedì 10 dicembre 2018, sempre a Oulx, giornata nella quale racconteranno la loro esperienza, con il giornalista Michele Paolino (moderatore), Valentina Pazè, docente Dipartimento di Culture, Politiche e Società Università di Torino; Carlotta Sami, portavoce UNHCR per il Sud Europa; Eugenio Alfano, responsabile coordinamento migranti e rifugiati di Amnesty International; Abdullahi Ahmed, rifugiato Testimone del tempo.
Ecco l’invito del sindaco di Oulx e presidente CONISA, Paolo De Marchis: “Inverno e primavera 2018! Avete raccontato alcune nostre storie con i migranti, avete calpestato sentieri innevati alla ricerca di " narrazioni della speranza", microfoni e taccuini spiegati a caccia di notizie sui nostri valichi di frontiera, incontri con sindaci, mediatori, associazioni del terzo settore, gente comune. Riflettori accesi su un fenomeno che ha lunghe radici storiche, attenzioni veicolate a tratti su falsi problemi quali i numeri, litigi e atti irresponsabili di personale addetto alle frontiere. Vogliamo raccontarvi un anno di storie in Alta Valle di Susa, complessità delle nostre vite quotidiane. Vogliamo provare a spiegare come un territorio risponde al bisogno umanitario”.

ore 16.30, "Diritti alla meta", incontro con Piero Gorza (moderatore); Silvia Massara (Voci della cooperazione diffusa); Roland Siewe (Testimone del tempo); Alberto Mossino (PIAM onlus); Laura Martinelli (avvocato, ASGI); Coly Souleymane (socioeconomista, mediatore culturale); Umberto Morelli (Università degli Studi di Torino).

ore 18.30 "Siediti vicino a me" propone una merenda sinoira delle cittadinanze, un appuntamento di condivisione dove ognuno porta da casa cibo da condividere, insieme a un piatto tipico internazionale preparato da alcune associazioni che collaborano con il Festival delle Migrazioni.

ore 19.30 concerto dei Kora Beat, tra i più interessanti progetti del panorama world/jazz in Italia. Una band nata a Torino, da un’idea del maestro Cheikh Fall, che esplora le potenzialità degli strumenti tradizionali africani miscelati a generi come il jazz e funk. Il gruppo si è esibito in contesti prestigiosi come il Piccolo Teatro di Milano, il Torino Jazz Festival, la Settimana della lingua italiana nel mondo a Dakar, il Bihar Diwas a Patna (India) e il Tarantella Power Festival in Calabria.
_________________________________________________________________________________________

A Torino, dal 20 al 23 settembre 2018, il Festival delle migrazioni. Siediti vicino a me ha ospitato 130 artisti, 50 relatori da 25 Paesi, con una partecipazione di oltre 4500 persone a gli appuntamenti organizzati.

Il Festival delle Migrazioni Siediti Vicino a Me a Oulx è organizzato da ACTI Teatri Indipendenti, Almateatro e Tedacà, con il sostegno di Regione Piemonte, Fondazione Piemonte dal Vivo e Compagnia di San Paolo, in collaborazione con il Comune di Oulx, l’Istituto Istruzione Superiore Des Ambrois, Casa delle Culture e Borgate dal vivo, Festival Culturale Itinerante delle Borgate Alpine.

Per maggiori informazioni: info@festivaldellemigrazioni.it

Giovedì 08 Novembre

Viaggi e confini. Incontro con Domenico Quirico

Mercoledì 28 novembre, ore 21.00, presso la Sala Consiliare del Comune di Bussoleno (TO), in Via Traforo 62. Ingresso libero. 

La Valle di Susa è da sempre terra di confine e di passaggio. In una serata speciale, il giornalista e reporter de "La Stampa", Domenico Quirico, racconterà i suoi viaggi e il suo concetto di confine, in dialogo con il giornalista Giorgio Brezzo. Una serata per scoprire e per riflettere. 

Giornalista italiano, nato ad Asti il 18 dicembre 1951, Domenico Quirico è reporter de "La Stampa". È stato corrispondente da Parigi e inviato di guerra. Si è interessato, fra l'altro, agli avvenimenti sorti a partire dal 2010-2011 e noti come "Primavera araba". Nell'agosto 2011 è stato rapito in Libia e liberato dopo due giorni. Il 9 aprile 2013, mentre si trovava in Siria come inviato di guerra, di lui si perde ogni traccia. La prima notizia del suo rapimento giunge il 6 giugno quando viene diffusa la notizia che Quirico è ancora vivo. Viene infine liberato l'8 settembre 2013, dopo 5 mesi di sequestro, grazie ad un intervento dello Stato Italiano e infine riportato a casa. Nel 2015 ha vinto il Premio letterario Brancati.

Mercoledì 17 Ottobre

Borgate dal vivo e la nuova stagione teatrale ad Avigliana

PAUSE, RIFLESSIONI IN TEATRO

Riparte dal 23 novembre 2018 la stagione teatrale al "Fassino" di Avigliana (TO)

Da novembre 2018 a giugno 2019, una lunghissima stagione teatrale condita di grandi nomi, preziose collaborazioni e un’offerta multidisciplinare per tutti.

La gestione e la direzione artistica sono affidate all'Associazione Culturale Revejo, che proprio ad Avigliana ha portato negli ultimi due anni grandi nomi all’interno del festival Borgate dal vivo. Dopo Elio Germano, Guido Catalano e Giuseppe Cederna, ecco un progetto che porterà al Teatro Fassino ben 21 spettacoli.

Spettacoli immaginati in forte relazione con il territorio e con una coerenza di temi che possa portare gli spettatori a una riflessione sull’uomo e sulla società moderna, con uno sguardo al recente passato e uno proiettato sul futuro. Non manca nemmeno una certa continuità con il passato, grazie alla presenza in cartellone Piccola Compagnia della Magnolia.

Gli spettacoli serali
Sette gli spettacoli serali in programmazione. Si parte venerdì 23 novembre con un grande interprete del cinema italiano, Enrico Lo Verso, recentemente al cinema nelle sale nei panni di Michelangelo. L’affascinante attore aprirà la stagione con la sua interpretazione di “Uno Nessuno Centomila”. È noto il legame di Luigi Pirandello con il nostro territorio e il lavoro di Lo Verso sta ottenendo successi e riconoscimenti in tutta Italia.
A gennaio 2019 Chiara Buratti sarà in scena con “L’ultimo giorno di Sole”, testi e musiche dell’indimenticato Giorgio Faletti. A febbraio Simone Cristicchi porterà in scena, per la prima volta in Piemonte, “Esodo”, un racconto per voce, parole e immagini, di una storia del nostro Paese.
La chiusura sarà affidata al multi premiato spettacolo “Ad un passo dal cielo (W la mafia)”, della compagnia siciliana Prima Quinta.

Il teatro, per la stagione 2018/2019, farà parte di una prestigiosa rete, insieme a Rivoli Musica e Balletto Teatro Torino, che porteranno ad Avigliana alcuni dei loro spettacoli.

Gli appuntamenti per le famiglie e le scuole
A completare la proposta 4 appuntamenti per le famiglie, in scena la domenica pomeriggio, con protagonisti amati da tutti: da Babbo Natale alla Pimpa, passando per La Gabbianella e il Gatto e Il Mago di Oz.
Non mancheranno 5 mattinate dedicate alle scuole di ogni ordine e grado.

"Pause", spazio alle storie
Alberto Milesi, neo direttore artistico della rassegna, presenta con queste parole la stagione del Fassino: “Abbiamo voluto dare spazio alle storie. Storie di uomini. Storie capaci di insegnarci qualcosa. Con uno sguardo attento al nostro tempo e un legame forte con questo territorio. C’è spazio per i più piccoli e per le loro famiglie, con spettacoli pensati per divertire e avvicinare tutti al teatro. Quattro pomeriggi per stare insieme vivendo avventure bellissime. L’offerta per le scuole vuole mostrare ai ragazzi un teatro affascinante e capace di far maturare nuove riflessioni sulle quali ragionare insieme”.

Per info e prenotazioni: info@borgatedalvivo.itBorgate dal vivo

Venerdì 12 Ottobre

"Diario di viaggio 2018". Le parole degli artisti

Dal 16 giugno al 16 settembre 2018, nel corso dei tre mesi della terza edizione di Borgate dal vivo abbiamo fatto correre, lungo i 2000 chilomentri del festival, un diario di viaggio dove raccogliere le impressioni e le emozioni degli artisti che hanno animato Borgate dal vivo.

Siamo grati agli artisti che hanno voluto lasciare anche una traccia "grafica" sulla pelle e il cuore di Borgate dal vivo. 

Ne è venuto fuori un coloratissimo e vario compendio di pensieri poetici, ironici, riflessivi. Eccoli.

 

Ad un posto magico,
A della bella gente.
Grazie per essere stati poco demoscopici insieme a me!
(Mirkoeilcane, Ventimiglia, IM, 16 giugno 2018)

Nel giorno del solstizio d'estate, mi avete portato in un posto stupendo, senza il caldo di Torino!
Grazie Borgate dal vivo, vi avevo promesso la mia presenza, ed eccomi qui!
(Marco Marsullo, Gaiola, CN, 21 giugno 2018)

Borgate dal vivo è un festival magnetico, prova ne sia il magnete stesso del festival.
Le storie sono paesi, chi le ascolta li abita.
Grazie a Borgate dal vivo perché ripopola i borghi dei paesi che sono le storie.
(Alessandro Barbaglia, Avigliana, TO, 23 giugno 2018)

Grande serata in chiesa, mentre io leggevo di un'altra chiesa cubana, con zampe di falene, catene, rum e canna da zucchero
(Enrico Remmert, Manta, CN, 30 giugno 2018)

Sono stanca ma con lo sguardo pieno di bellezza grazie a questi posti.
(Laura La Vecchia, FFFortissimo Guitar Quartet, Manta, CN, 30 giugno 2018)

Grazie mille per averci invitati qui. Tornerò a trovarvi e a fare un tuffo in uno a caso dei due laghi. Baci.
(Teho Teardo, Avigliana, TO, 5 luglio 2018)

Borgate dal vivo è uno dei festival più suggestivi a cui abbia partecipato. Per me, ricercatore di bellezza, un successo.
(Federico Sirianni, Rivalta, TO, 8 luglio 2018)

Un grazie di cuore per la bellissima serata. Splendido il Castello di Rivalta.
(Matteo Castellan, Rivalta, TO, 8 luglio 2018)

In una bella serata al Castello di San Giorio, parlando di tante cose.
(Enrico Pandiani, Castello di San Giorio, TO, 11 luglio 2018)

A quelli di Borgate dal vivo, grazie per avermi fatto conoscere questo posto! Alla prossima.
(Giampaolo Simi, Castello di San Giorio, TO, 11 luglio 2018)

Dentro le parole stanno i mondi.
Dentro ciascun mondo ci stanno le storie.
Dentro le storie ci stanno le vite, le resistenze.
Diciamole le parole.
Ci servono per vivere.
Ci servono per resistere.
(Piero Ferrante, Castello di San Giorio, TO, 11 luglio 2018)

Lievemente a Costigliole Saluzzo.
(Alberto Campo, Costigliole Saluzzo, CN, 13 luglio 2018)

Io e Francesco (falso pugliese) ci troviamo bene e facciamo delle belle cose. Tiè!
(Cristiano Godano, Costigliole Saluzzo, CN, 13 luglio 2018)

Sotto la pioggia in mezzo ai boschi, attraversando torrenti ma poi...
Un luogo magico con un'energia magica.
Un luogo ideale per suonare e parlare con la musica.
Grazie a Borgate dal vivo per averci portati in questa meraviglia.
(Giorgio Mirto, Certosa di Montebenedetto, Villar Focchiardo, TO, 14 luglio 2018)

Thank you for a wonderful...
(Raymond Burley, Certosa di Montebenedetto, Villar Focchiardo, TO, 14 luglio 2018)

“Forse davvero ci piace, sì ci piace di più...”
(Bruno Ruffilli, Torre Pellice, TO, 21 luglio 2018)

Sono stato a Una Torre di Libri, a Torre Pellice, e sono stato benissimo.
Per cui grazie a tutti!
(Cristiano Godano, Torre Pellice, TO, 21 luglio 2018)

A Borgate dal vivo, che rende piacevole anche la pioggia.
(Saverio Tommasi, Barge, CN, 28 luglio 2018)

Voglio dire grazie a Borgate dal vivo e a Due parole in riva al mare per avermi ospitato, ieri, in questo incanto. E grazie pure a “I sognatori”, per quelle trofie alla genovese che sento già la nostalgia. Ci vogliono coraggio e bravura per lavorare così bene sui libri e con i libri: e queste persone ne hanno.
(Valentina Farinaccio su Instagram il 28 luglio 2018, Imperia, Borgo Foce, 27 luglio 2018)

A pochi passi da un confine che (di nuovo) uccide, un momento di cultura e speranza. Grazie a Borgate!
(Carlo Greppi, Melezet, Bardonecchia, TO, 29 luglio 2018)

A Borgate dal vivo, sotto il San Michele con Gianmaria e il nostro Mediterraneo.
Buon viaggio e grazie (anche a RadioOhm!)
(Giuseppe Cederna, Avigliana, TO, 29 luglio 2018)

Era la giornata che avevo bisogno di vivere. Grazie Borgate dal vivo.
(Giorgio Signorile, Chianocco, TO, 4 agosto 2018)

Ma la bellezza di essere qui a Chianocco, voi non ne avete idea! Grazie mille.
(Roberto Camurri, Chianocco, TO, 4 agosto 2018)

A Borgate dal vivo!!! Noi non temiamo la pioggia.
(Bandakadabra, Bussoleno, TO, 4 agosto 2018)

Usseaux, sotto un tendone bianco e tamburellante ma comunque una serata davvero bellissima!
Grazie Borgate dal vivo!
(Accademia dei Folli, Usseaux, TO, 5 agosto 2018)

Renzo Videsott, lungimirante e visionario direttore del Parco del Gran Paradiso (1944-1969) diceva di lavorare “per la salute e la gioia dei figli dei nostri figli”. Ecco, penso che manifestazioni come Borgate dal vivo facciano esattamente questo.
(Faber Teater, Salbertrand, TO, 9 agosto 2018)

Grazie ad Alberto e a tutto il team di Borgate dal vivo.
Non solo per le “mie” presentazioni ma per tutto il lavoro che fanno a favore delle piccole borgate alpine e delle persone che faticosamente le abitano. Sono loro il vero collante con la natura.
(Franco Faggiani, Madesimo, SO, 11 agosto 2018 e San Sicario, TO, 13 agosto 2018)

Una bellissima esperienza, l'esempio più tangibile ed evidente di cosa significhi essere una borgata viva e vibrante. Orgoglioso di aver partecipato.
(Gabriele Gallo, Oulx, Borgata Vazon, TO, 12 agosto 2018)

Nella borgata più viva che mai!
(Luca Mercalli, Oulx, Borgata Vazon, TO, 12 agosto 2018)

Amo i piccoli paesi, soprattutto quelli di montagna, e ancor di più amo l'idea di portarci della musica che altrimenti non sarebbe lì.
Per questo W Borgate dal vivo!
(Carlot-ta, Caraglio, CN, 14 agosto 2018)

Le borgate dal vivo sono più belle soprattutto in vostra compagnia. Aspetto la mia targa di legno col nome sbagliato.
La vostra direttrice superonoraria.
(Giusi Marchetta, Taleggio, BG, 17 agosto 2018)

Borgate dal vivo mi ha portato a parlare di grunge in una galleria d'arte. A tutto ho pensato, fuorché alla gentrificazione della mia gioventù selvaggia.
(Andrea Pomella, Torino, 24 agosto 2018)

NUOVI AMICI! = NUOVA MUSICA!
Non Blues Ultra
(Adriano Viterbini, Torino, 24 agosto 2018)

Io oggi mi sono divertito tantissimo. C'erano tanti amici, le poesie, i cani e la bibita gassata che mi piace tanto ma non mi ricordo come si chiama. Adesso torno a casa contento.
(Paolo Agrati, Vinadio, CN, 25 agosto 2018)

Sono pronto: il prossimo libro che scriverò si intitolerà “Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi di... Saluzzo”! Che è bellissima.
Grazie dell'ospitalità.
(Luca Iaccarino, Saluzzo, CN, 30 agosto 2018)

Grazie a Borgate dal vivo la cultura e la bellezza della montagna incontrano un pubblico di appassionati della vita e della natura. Un grazie di cuore.
(Hervé Barmasse, Sauze d'Oulx, TO, 31 agosto 2018)

Grazie a Bruzolo, metropoli del mio cuore, dove ambienterò il mio prossimo romanzo!
(Enrica Tesio, Bruzolo, TO, 1° settembre 2018)

“Gli esami non finiscono mai”, come dice il grande nonno di tutti noi guittacci.
Eppure che meraviglia questi esami: vorrei che non finissero mai.
Evviva Borgate dal vivo!
(Orlando Manfredi, Castelletto sopra Ticino, NO, 8 settembre 2018)

Uno spettacolo sulla libertà di essere folli, in una valle che lotta contro la follia di un treno.
Grazie dell'accoglienza!
(Wu Ming Contingent, Venaus, TO, 15 settembre 2018)

Com'è che si chiama 'sto posto? Masino? Mesino? Maisino?
Vabè, ci pensiamo il prossimo anno (forse).
Intanto grazie da me, tanti bambini colorati e una mucca volante.
(Pino Pace, Miasino, NO, 16 settembre 2018)

 

 

 

Lunedì 08 Ottobre

Premio Borgate dal vivo 2018 a Oulx

Si è svolta venerdì 5 ottobre 2018 a Oulx (TO), presso la Sala Consiliare del Comune, la serata conclusiva della terza edizione del festival Borgate dal vivo.

L'appuntamento si è svolto all'insegna della festa, attraverso appassionati interventi da parte degli ospiti intervenuti a favore di un festival culturale che, nella sua terza edizione, ha fatto registrare un'ulteriore crescita nei numeri e nell'apprezzamento del pubblico e dei partner coinvolti. 

Sono stati assegnati anche i premi Borgate dal vivo relativi all'edizione 2018 ed è stata colta l'occasione per anticipare alcuni progetti a cui lo staff di Borgate dal vivo sta lavorando per quel che rimane del 2018 e per il 2019.

L'incontro è stato aperto dal saluto di Paolo De Marchis, sindaco di Oulx, che tra i primi ha creduto in Borgate dal vivo e che è intervenuto su Il ruolo dei piccoli comuni nei progetti culturali e l’importanza di fare rete.
A seguire, Daniele Valle, presidente Commissione cultura della Regione Piemonte ha parlato dell'importanza dei quasi 50 comuni del Piemonte coinvolti in tre anni di festival e dell'’importanza per la Regione dei piccoli centri e dei festival diffusi.

Il "racconto del festival" è stato introdotto da Alberto Milesi, direttore artistico e di produzione di Borgate dal vivo, il quale ha anche presentato gli ospiti presenti e fatto un quadro sui risultati della terza edizione del festival delle borgate alpine (e non solo).
Alessandro Barbaglia, presidente onorario di Borgate dal vivo 2018 ha salutato i presenti e raccontato la sua esperienza al festival.
Francesco Piperis, responsabile della comunicazione di Borgate dal vivo ha fatto il punto su cosa ha significato  Raccontare un festival dal mare a 2000 metri.

In video è intervenuto Nicola Lagioia, direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro di Torino che, nel 2019, ricoprirà la carica di presidente onorario di Borgate dal vivo. Lagioia ha sottolineato il ruolo strategico e vitale che ricoprono iniziative culturali che si occupano di luoghi piccoli e periferici e di quanto il "piccolo", in sinergia con il "grande" possa realizzare grandi progetti di diffusione culturale.

Sono poi intervenuti gli artisti presenti al tavolo dei relatori, che quest'anno hanno realizzato interventi e spettacoli all'interno di Borgate dal vivo. Da tutti è stata messa in evidenza, attraverso l'ironia e il calore delle parole, la dimensione intima, di cura e di presenza di Borgate dal vivo. Riflessioni emerse dalle bellissime ed emozionanti parole di Giuseppe Cederna, Pino Pace, Enrico Remmert, Saulo Lucci, Orlando Manfredi e dello stesso Alessandro Barbaglia.

Borgate dal vivo, nel 2018, ha seguito con grande attenzione e partecipazione i temi caldi e ha dato il suo contributo di riflessione e proposta sulle migrazioni, sui 40 anni della "Legge Basaglia", sulle iniziative per i bambini.

A proposito delle migrazioni, Giuseppe Cederna è intervenuto anche per raccontare la sua esperienza, portata in scena con lo spettacolo "Da questa parte del mare". Ha anche letto alcuni brevi testi che, ancora una volta, hanno restituito l'intimità e la poesia della sua presenza. 

L'incontro è stata anche l'occasione per ringraziare i 18 festival in rete dell’edizione 2018, i 40 comuni e borgate coinvolti.

A seguire sono stati consegnati i premi per gli autori, per il festival, il comune e la borgata, che secondo l’organizzazione, hanno saputo accogliere meglio i temi e gli scopi del festival. A loro è stato affidato un “Punto Arcobaleno”, ovvero una cassetta colma di libri dedicata al bookcrossing per i più piccoli. Un bellissimo progetto di socialità per favore l’approccio alla lettura delle nuove generazioni. Le sculture in legno sono state realizzate da Alberto Milesi.

Queste le motivazioni dei premi conferiti:

- Giuseppe Cederna: Per il suo impegno artistico e civile su uno dei temi che hanno caratterizzato Borgate dal vivo 2018 e per la sua sensibilità umana.

- Enrico Remmert: Per la forza e le bellezza dei suoi racconti, capaci di ritrarre una città come Torino come in un film. Inoltre ci piace la similitudine tra un libro di racconti e il nostro festival, fatto di tante tappe e quindi tante storie.

- Saulo Lucci: Per il lavoro di produzione di grande rilevanza artistica che porta avanti con il suo Dante e per la costante presenza dentro al nostro festival, valore aggiunto per noi.

- Orlando Manfredi: Per la grande professionalità dimostrata nell’evento di Castelletto Ticino.

- Pino Pace: Per la capacità di coinvolgere nei suoi racconti e nei suo lavori bambini e persone di tutte le età.

- Comune di Rivalta di Torino: Per la preziosa collaborazione durante gli eventi e per la generosità del pubblico.

- Borgata Celle di Caprie: Per la crescente partecipazione di pubblico e la cura nell’accoglienza del festival.

- Festival Una Torre di Libri: Per il prezioso lavoro sul territorio e la professionalità con cui vengono gestite la produzione del festival e l’attenzione verso gli artisti.

- Anffas Onlus Borgomanero: per l’impegno e la cura con cui è stato realizzato l’evento di Borgomanero con lo scrittore Alessandro Barbaglia, un dono speciale per tutto il festival.

A conclusione dell'incontro è seguito un rinfresco con prodotti tipici del territorio.

Borgate dal vivo è in continuo movimento. Mentre si immagina l'edizione 2019, si lavora al progetto "Borgate dal vivo 365" attraverso iniziative e appuntamenti che attraversino l'intero anno.

Le foto dell'incontro sono di Edoardo Pivi, foto-videomaker di Borgate dal vivo

 

 

Martedì 02 Ottobre

Premio Borgate dal vivo 2018

Evento di chiusura della terza edizione del festival.
Torna il Premio Borgate dal vivo.
Festeggeremo i nostri 48 eventi insieme a tanti ospiti: racconti, immagini, musica e parole. 
Lo faremo insieme a diversi amici che ci hanno accompagnato in questo 2018: Giuseppe Cederna, Alessandro Barbaglia, Enrico Remmert, Pino Pace, Saulo Lucci.
Appuntamento alle ore 18.00 presso la Sala Consiliare del Comune di Oulx, in Piazza Garambois.
A seguire rinfresco e un arrivederci ai prossimi eventi!
#BdV18

Martedì 24 Luglio

Biglietti limitati per Hervé Barmasse il 31 agosto

I posti per assistere, gratuitamente, all'incontro con Hervé Barmasse "Da zero a 8000" il prossimo 31 agosto al Cinema Sayonara di Sauze d'Oulx (TO) sono limitati per cui si consiglia di prenotare presso l’Ufficio del Turismo di Sauze d’Oulx o telefonando al numero ‭0122 858009‬.

Venerdì 20 Luglio

Annullato lo spettacolo di Marco Paolini

Per gravi motivi lo spettacolo "Tecno-Filò" di Marco Paolini, in programma lunedì 6 agosto 2018 a Oulx (TO) è annullato.

Lunedì 09 Luglio

Marco Paolini: biglietti disponibili on line

Sono in vendita on line, sul portale ticket.it, i biglietti per l'atteso spettacolo di Marco Paolini "Tecno-Filò", in scena a Oulx (TO), il 6 agosto. Per l'acquisto: http://www.ticket.it/dettaglio.php?id=328

Sabato 07 Luglio

Giuseppe Cederna: biglietti disponibili on line

Biglietti disponibili on line per lo spettacolo "Da questa parte del mare", con Giuseppe Cederna, Teatro Fassino di Avigliana, 29/07/2018: http://www.ticket.it/dettaglio.php?id=329

Giovedì 05 Luglio

Pochi biglietti ancora disponibili per "Viaggio al termine della notte"

Sono disponibili ancora pochi biglietti per lo spettacolo "Viaggio al termine della notte", in scena questa sera alle 21.00 al Teatro Fassino, in via IV novembre 19 ad Avigliana (TO).

I ticket sono acquistabili, a partire dalle 20, presso il botteghino del Teatro.