I libri tornano a scuola

 

Luca Mercalli in borgata Bennale
Luca Mercalli in borgata Bennale

La prima edizione di Borgate dal vivo, il primo festival letterario delle borgate alpine, nasce con l’intento di recuperare dal punto di vista culturale e sociale le vecchie scuole di montagna, chiuse da decenni, ma testimoni di un passato che è purtroppo molto lontano nella nostra memoria.

Un tempo queste scuole erano il fulcro della vita della montagna e di tutta una comunità alpina. Con lo spopolamento delle montagne questa istituzione è venuta meno. Negli ultimi anni, una forte attenzione al territorio, unita ad una rinnovata attenzione alle tematiche montane, hanno spesso portato a una riqualificazione urbana e architettonica delle vecchie scuole. Borgate dal vivo nella sua prima edizione ha risposto all’esigenza del territorio di riportare la cultura e le persone, all’interno di queste stesse scuole.

In una prima fase sono stati coinvolti 10 amministrazioni comunali della valle di Susa, dove l’associazione Revejo ha sede, per altrettante borgate alpine e coinvolgendo altrettanti autori. Il crescente bisogno da parte del territorio di rinnovarsi attraverso nuovi eventi, ha presto portato altri comuni ad aderire al progetto, contestualmente ad un aumento di richieste da parte di autori di fama nazionale.

Il festival ha quindi coinvolto, nella sua versione definitiva, 17 amministrazioni comunali, per 16 borgate alpine, con 19 autori, su un territorio diffuso tra Caprie e Bardonecchia, con oltre 1.000 metri di dislivello.  Dal 9 luglio al 17 settembre 2016, con un lancio a giugno c/o il Circolo dei Lettori di Torino e un grande evento finale il 15/11/2016.

Abbiamo realizzato eventi e presentazioni letterarie sempre studiate in relazione alle borgate che ospitavano l’evento, al fine di favorire una maggiore interazione da parte del pubblico e degli abitanti della borgata e per creare così eventi sempre unici e irripetibili.

Giuseppe Culicchia a Bruzolo
Giuseppe Culicchia a Bruzolo