MONTAGNA TRA RINASCITA E SVILUPPO: UN’IDEA DI FUTURO

Sala consiliare del Comune di Oulx, venerdì 28 aprile, ore 10.30.
A cura di Borgate dal vivo, in collaborazione con Uncem e Comune di Oulx.

Borgate dal vivo è un festival letterario, il primo delle borgate alpine. Ma è soprattutto un progetto di rinascita. La rinascita di un territorio.

È possibile sviluppare progetti e start up in montagna? Quali possibilità per i giovani che vogliono lavorare con i nuovi media e la new economy? Il 28 aprile proveremo a rispondere a queste domande.

Lo faremo insieme a giovani, chBorgate dal vivo seconda edizionee porteranno la loro esperienza, il loro vissuto, per testimoniare che un’altra idea di montagna è possibile, che un’altra idea di futuro è possibile. La loro esperienza parla di start up che da borgate sperdute si apre al mondo, di vita famigliare e imprenditoriale possibile anche senza una strada, di nuove strategie di comunicazione per chi vive questi territori. Dall’altra parte, incontreremo le aziende, le istituzioni, le scuole, per capire come anche loro stiano rispondendo a questa esigenza di rinascita, con quali progetti, con quali risposte, anche e soprattutto per i giovani che tornano a investire le loro vite in territori periferici.

Dopo i saluti di rito del primo cittadino, Paolo De Marchis, verrà proiettato in anteprima uno dei trailer del festival Borgate dal vivo. Il festival ha ricevuto nei giorni scorsi un’importante riconoscimento a livello eropeo, infatti è stato riconosciuto di rilevanza internazionale, dall’European Festival Association, con la seguente dicitura: Festival of interesting artistic and cultural values with a good international profile e così potrà mettersi in rete e collaborare con i più grandi festival europei. Un risultato sorprendente, per un evento che muoveva i suoi primi passi meno di un anno fa, dalla piccola frazione di Deveys.

Seguirà una tavola rotonda. Ospiti Marco Bussone di Uncem, il Presidente e la Vicepresidente della commissione cultura della Regione Piemonte, Daniele Valle e Francesca Frediani, Alessio Ciacci, Presidente Acsel, Pietro Ainardi, dirigente scolastico IISS Des Ambrois e Guido Vaglio direttore Formont Oulx.

Ma soprattutto sarà dato ampio spazio alle testimonianze dei giovani che stanno investendo con coraggio in questo territorio, come Alberto Tiboni di Taskomat, Alessandra Longo, con Verticales e Chiara Vezza, dell’Azienda agricola La Calcina.

Al termine, rinfresco con i prodotti di Bottega dell’Alpe a cura dei ragazzi del Formont. Ma prima un momento molto importante, con la creazione del primo punto arcobaleno della Valle di Susa, ovvero un punto dedicato al bookcrossing per i più piccoli. Un progetto nato dalla straordinaria forza di una bambina e dei suoi genitori, che hanno saputo trasformare una terribile perdita, in un raggio di speranza. Anche questo vuole essere, Borgate dal vivo.